Archivio

Archivio Dicembre 2005

Buone feste ai nostri lettori

29 Dicembre 2005 Commenti chiusi


TANTI AUGURI DI BUON NATALE
E DI UN
FELICE ANNO NUOVO
A TUTTI I NOSTRI LETTORI

LA REDAZIONE

Categorie:Senza categoria Tag: , , ,

VOLLEY – L’Olimpia riprende la sua marcia, vittoria nel berby sardo

21 Dicembre 2005 Commenti chiusi

VOLLEY

L’OLIMPIA RIPRENDE LA SUA MARCIA, VITTORIA NEL DERBY SARDO
Battuto il Sinis Arborea per 3 – 1

La VBA Olimpia Sant’Antioco torna alla vittoria e lo fa in una gara importante, nel derby contro una delle squadre sarde del girone, il Sinis Arborea.
La squadra sulcitana, allenata da Giuseppe Lai, ha avuto la meglio sulla scorbutica squadra dell’oristanese in quattro set, giocando bene e dominando agevolmente i primi due set, solo nel terzo la compagine antiochense ha avuto qualche difficoltà, cedendo in extremis agli ospiti, per chiudere poi nella quarta frazione.
Grande gioia e soddisfazione per il pubblico del Palasport, sempre molto affezionato alla squadra, che sabato non ha deluso e ha fatto valere la maggiore esperienza e la maggior tecnica.
Il primo set è stato vinto abbastanza facilmente dai ragazzi di Lai, che hanno chiuso la prima frazione col punteggio netto di 25-12 in appena 20 minuti. Anche il secondo set è volato via agevolmente, col predominio dei biancoblù di casa, 25-19 il punteggio finale, con Meletti, Cussotto, Martinez e Frangioni a bombardare gli avversari da prima e seconda linea. Nella terza frazione si è risvegliato l’Arborea, i ragazzi di Dalù tengono finalmente testa a quelli di Lai e la partita scivola fino al 21 pari, poi la squadra di casa ha una leggera flessione e sono bravi Cabiddu e compagni ad approfittarne e ad aggiudicarsi il terzo set col punteggio di 25 a 23 in mezzora. Il quarto set è combattuto, ma i ragazzi di casa sono più determinati a portare a casa i tre punti, utilissimi per la classifica. La frazione è equilibrata, anche perché il Sinis non ci sta a perdere, ma l’esperienza di capitan Meletti e dei suoi compagni viene fuori e l’Olimpia si aggiudica set e partita con una schiacciata di Matteo Martinez che fissa il punteggio sul 25 a 23 per i padroni di casa in 24 minuti.
In evidenza nell’Olimpia un grande Luca Meletti, il capitano suona la carica ed è stato determinante per l’equilibrio della squadra, soprattutto per la sua continuità. Buona prova anche del palleggiatore Giampiero Lai e del solito Frangioni. Mentre sembra ormai definitiva la scelta di mister Giuseppe Lai di piazzare Granara al centro e mettere Mariano Martinez in posto 4, per offrire più possibilità di gioco al palleggiatore e una maggior variazione di schemi.
L’Olimpia ora ristagna a centro classifica, con 14 punti, in una posizione buona che consente di guardare con fiducia al futuro. Ora ci sarà la pausa per le festività natalizie, poi la squadra antiochense sarà impegnata in trasferta sul campo della capolista Bastia Umbra. La squadra di Giuseppe Lai non parte sconfitta, anche perché ha dimostrato quando gira a mille di potersela giocare con chiunque, ne sa qualcosa l’altra capolista Perugia, battuta nettamente ad inizio campioonato dai ragazzi della VBA. Certo, la squadra deve ancora esprimersi ai livelli toccati ad inizio stagione e avere più continuità e concentrazione nel corso delle gare, ma tutte le vicissitudini degli ultimi tempi offrono qualunque giustificazione a questo sodalizio che sta andando avanti sempre con fatica e fra tante difficoltà ma con tenacia. Una società che merita ogni sostegno da parte di tutti.
L’importante comunque era tornare a vincere e la squadra l’ha fatto: naturalmente un’altra vittoria da dedicare a Michele.

VBA OLIMPIA SANT’ANTIOCO – SINIS ARBOREA = 3 – 1
ARBITRI:
Belardi di Roma, Colosseo di Sassari

VBA OLIMPIA SANT’ANTIOCO
G.P.Lai, Meletti, Cussotto, Martinez Matteo, Granara, Martinez Mariano, Vespasiani, Parzeu, Aversano, Russo, Frangioni, Longu.
ALLENATORE – Giuseppe Lai

PARZIALI : 25-12, 25-19, 23-25, 25-23

- LEGGI LE NEWS SPORTIVE
- DISCUTINE SUL FORUM SPORTIVO

Categorie:Senza categoria Tag: , , , , , ,

CALCIO – Il Sant’Antioco non sa vincere

20 Dicembre 2005 1 commento

CALCIO

SANT’ANTIOCO – SARROCH = 0 – 0

IL SANT’ANTIOCO NON SA VINCERE
Pareggio interno contro un buon Sarroch. La classifica è sempre critica.

Pareggio a reti bianche per il Sant’Antioco allenato da Graziano Milia, che nella gara al “Comunale” non va al di là di uno scialbo 0-0, disputando l’ennesima prova incolore di un campionato che si sta rivelando davvero ostico per la squadra lagunare. Unica consolazione, per la squadra sulcitana, l’aver abbandonato l’ultimo posto (che equivale ad una retrocessione diretta) e distaccato di un punto il Villanovatulo, contro il quale il Sant’Antioco dovrà disputare un recupero che ha il sapore di un vero e proprio spareggio-salvezza.
La formazione antiochense aveva di fronte una squadra più quotata, dotata di buone individualità, seppur non certo trascendentale. Il Sarroch allenato da mister Locci, può infatti contare su elementi di sicuro valore come il difensore Vergari, i centrocampisti Moricio e Mannai e il giovane talento Piroddi.
La gara è stata equilibrata, con una leggera supremazia degli ospiti, con un Sant’Antioco che non ha mai dato la sensazione di potersi fare veramente pericoloso. Al gol vittoria sono andati decisamente più vicini gli ospiti e solo alcuni interventi di Cossu hanno evitato che la squadra di Locci portasse a casa i tre punti.
Mister Milia deve fare ancora a meno del difensore Maurizio Fai e dell’attaccante Gianfranco Pintus. Anche Mocci non è della partita a causa di una squalifica. La squadra si schiera così con Cossu tra i pali, difesa a quattro con Desogus, Porcu, Mei e Fenu, centrocampo con Pau, Sodi, Mereu e Piloni, attacco con Serra e Nocco.
Mister Locci risponde con Onnis in porta, Montis, Mamberti, Vergari, Damiano, Concu, Moricio, Mannai, l’altro Damiano, Piroddi e Casula.
Il Sant’Antioco dà l’impressione di partire bene e cerca di prendere il pallino del gioco. Ma l’ardore antiochense si spegne quasi subito e la partita si fa ben presto molto equilibrata. Per il Sant’Antioco ci prova Piloni ma la sua conclusione non impensierisce Onnis. Il Sarroch, quando punge in avanti, sembra più pericoloso e i difensori sulcitani, poco supportati dal centrocampo, sono quasi sempre in difficoltà sulle avanzate degli ospiti. Damiano e Moricio ci provano ma Cossu si fa trovare sempre pronto. Il primo tempo è piuttosto brutto e prima dell’intervallo da segnalare solo un pericoloso colpo di testa di Cristian Serra da calcio d’angolo, ben respinto dal portiere ospite, e una incursione di Casula servito in area da Moricio, ma Cossu esce bene.
Nel secondo tempo il Sarroch decide di prendere l’iniziativa e pressa alla ricerca del gol-vittoria. Il Sant’Antioco si difende e cerca di ripartire in contropiede. Le azioni da gol sono però poche. L’occasionissima è per il Sarroch, ma Cossu con un bel colpo di reni sventa in angolo il perfido pallonetto di Piroddi. Ci prova poi il difensore Vergari di testa su corner ma Cossu è ancora pronto. Sul finale un occasione capita anche per il Sant’Antioco, ma nella mischia in area due giocatori antiochensi si disturbano e non concludono da buona posizione. La partita termina così a reti bianche e non sarà certo ricordata come una delle più belle viste al Comunale. A fine gara dure contestazioni di un gruppo di tifosi nei confronti dei dirigenti della società e dei giocatori.
La squadra di Milia non riesce più a vincere, questo oramai è un dato di fatto. L’involuzione della squadra nelle ultime gare è davvero preoccupante, ciò che appare più evidente poi è una condizione atletica palesemente scarsa, gli avversari corrono sempre di più. Anche alcune scelte di Milia non sono apparse convincenti. La squadra non ha un gioco (e non l’ha mai avuto), la difesa traballa ad ogni attacco, il centrocampo in mezzo è inesistente, l’attacco troppo fragile. E venerdì la squadra lagunare è attesa dallo scontro con il forte Carbonia, nel derby del Sulcis. La gara appare proibitiva per il Sant’Antioco, soprattutto alla luce delle ultime gare disputate dalla compagine antiochense, il Carbonia è squadra vera, forte in tutti i reparti, dotata di grosse individualità e di un ex come Michele Mileddu che vorrà sicuramente dare un dispiacere alla sua vecchia squadra. Comunque i derby sono senza pronostici e magari la squadra lagunare avrà una reazione d’orgoglio che ancora non si è vista in questa stagione…speriamo bene !

SANT’ANTIOCO – SARROCH = 0 – 0
ARBITRO -
Sulis di Cagliari

SANT’ANTIOCO
Formazione e Pagelle GA

COSSU 6,5
Il migliore dei suoi. In almeno due circostanze è decisivo nell’evitare il gol del Sarroch, sul pallonetto di Piroddi è determinante.

DESOGUS 5
Non ne becca una, sempre in ritardo, si fa sovente superare dagli avversari e scavalcare dal pallone. Improponibile.

FENU 5,5
Mezzo voto in più d’incoraggiamento per la giovane età, perchè la sua prova non è certo migliore di quella di Desogus. Stupisce il fatto che gioca ormai dall’anno scorso in Promozione e non ha mai dato segni del benchè minimo miglioramento.

MEI 5,5
Deve chiudere anche i buchi lasciati dai suoi compagni di reparto, ma non è in forma nemmeno lui e spesso è saltato dai veloci attaccanti del Sarroch.

PORCU 5
Gli attaccanti ospiti vanno a nozze con lui. Sempre in ritardo. Perchè lasciar fuori Bernardini per far posto a uno così ?

SODI 5
E’ in netto calo, non in condizione ed è reduce da un infortunio. I centrocampisti del Sarroch lo sovrastano, lui arriva sempre dopo sulla palla. Così in campo non serve.

PAU 4
Il solito fantasma. E non aggiungiamo altro…per non infierire.
(st SANNA 5,5
Di certo gioca meglio di Pau, ma non ci vuole molto. Deve migliorare molto.)

MEREU 5,5
Parte bene e nel primo tempo è il più vivace. Poi nella ripresa si spegne con tutta la squadra. Purtroppo non c’è un regista che possa lanciare lui e Piloni sulle corsie esterne.
(st SINZU sv)

PILONI 5,5
Il capitano prova a far qualcosa ma non và oltre qualche discesa e qualche pallone (pochi) messo in mezzo. Stesso discorso fatto per Mereu, chi lo lancia in velocità ?

SERRA 5,5
Prova a mettere in difficoltà da solo (perchè di certo Nocco non lo aiuta) la difesa del Sarroch, ma combina ben poco. Un suo colpo di testa avrebbe potuto avere sorte migliore. Deve dare di più.

NOCCO 4
Anche la pazienza dei tifosi ha un limite. Non capiamo perchè continui a giocare: non è forte di testa pur essendo alto, non è bravo coi piedi, quando gli passano la palla si gira, i suoi tiri sono più lenti di una lumaca. Non avrà sbagliato sport? Quando esce il pubblico esulta.
( st PUSCEDDU 6
Sicuramente più attivo di Nocco. E’ un fuoriquota, perchè non inserirlo dall’inizio? )

ALLENATORE – MILIA 5
Sbaglia le scelte, quasi tutte. Continua a proporre certi elementi improponibili. La squadra non ha un gioco, non si vedono due passaggi di fila. Qualcosa deve farla…e subito!

- LEGGI LE NEWS SPORTIVE
- DISCUTINE SUL FORUM SPORTIVO

Categorie:Senza categoria Tag: , , ,

CALCIO – Si ferma a Pula la corsa del Carbonia

20 Dicembre 2005 2 commenti

CALCIO

PULA – CARBONIA = 0 – 0

SI FERMA A PULA LA CORSA DEL CARBONIA
Mileddu sbaglia l’impossibile e la squadra di Podda è costretta al pari

Il Carbonia impatta sul campo del Pula e interrompe la serie di vittorie delle ultime giornate. Ma la squadra di Podda deve recriminare tanto per le innumerevoli occasioni sbagliate, soprattutto da Michele Mileddu, che sbaglia almeno un paio di gol clamorosi. Come se ciò non bastasse i biancoblù si trovano di fronte un Esposito, portiere del Pula, in versione saracinesca, che para ogni conclusione dela squadra sulcitana e mantiene inviolata la sua porta.
Nel Carbonia manca per squalifica capitan Graziano Mannu, al suo posto il rientrante Porcu. Tra i pali confermato il giovane Berosi.
La gara inizia con una ventina di minuti di ritardo, la terna arbitrale è arrivata dopo. Sin dall’inizio è il Carbonia a prendere in mano le redini del gioco e a fare la gara. Il Pula allenato da Gaetano Tessitore, arrivato in settimana dopo l’esonero di Pierpaolo Piras (con l’allenatore hanno lasciato la squadra anche altri due Piras, Aldo e Fabio), deve subito difendersi dagli attacchi biancoblù, ma il portiere Esposito è in grande giornata. Mileddu comincia la sua collezione di gol sbagliati dopo solo due minuti, il bomber antiochense non gira in porta un cross di Fadda. Al 10′ ancora Mileddu, sugli sviluppi di un cross, manca il gol da pochi passi. Ci prova anche Fadda da fuori ma il suo tiro lambisce il palo. Sempre il Carbonia continua ad attaccare, ci provano Igor Piro e Cancedda, ma Esposito para agevolmente. Al 35′ la formazione di Podda perde anche Mura per infortunio, al suo posto entra il giovane Cossu.
Nel secondo tempo si sveglia un pò il Pula e cerca di farsi vivo dalle parti di Berosi con un tiro di Caboni. Ma è un fuoco di paglia. Il Carbonia preme ancora alla ricerca della vittoria importantissima per non allontanarsi dal Villasimius capolista. Cancedda, altra grande partita la sua, salta un paio di avversari e mette al centro ma Mileddu spreca ancora mandando fuori. La partita è più equilibrata, per il Pula ci prova Camedda, che spara fuori di poco. Poi ancora in grande evidenza il portiere Esposito, prima respinge un colpo di testa di Cancedda poi si oppone a una conclusione a botta sicura di Mileddu da pochi passi con un intervento prodigioso. Il duello Esposito-Mileddu è vinto ancora dal portiere quando spedisce in angolo la conclusione al volo dell’attaccante. Anche il Pula ha l’occasionissima per passare in vantaggio ma il tiro di Marini termina di pochissimo al lato. Nel Carbonia entra anche il neoacquisto Cabiddu per Piro. Proprio in neoentrato sfiora la traversa con un tiro da fuori. Nel finale ancora un madornale errore di Mileddu da pochi passi e, in pieno recupero, ancora Esposito si salva con l’aiuto della traversa su un cross pericolosissimo del solito Cancedda. Subito dopo l’arbitro fischia la fine.
Delude il risultato perchè sono sicuramente due punti persi per il Carbonia, ma la squadra ha giocato e ha creato tantissime occasioni, la difesa è rimasta ancora imbattuta, quindi mister Podda può stare tranquillo: è mancato solo il gol.
Adesso il Carbonia è atteso dal derby sulcitano contro il Sant’Antioco. La squadra di Podda parte come grande favorita, anche perchè gli antiochensi non navigano certo in buone acque, ma i derby possono essere sempre insidiosi. La squadra mineraria ha però assoluto bisogno dei tre punti per non vedere scappare ancor di più il Villasimius.

PULA – CARBONIA = 0 – 0
ARBITRO -
Fadda di Cagliari

CARBONIA
Formazione e Pagelle GA

BEROSI 6 – Mai impensierito seriamente.
CAPIALI 6 – Bravo a chiudere tutti gli spazi.
PIRAS 7 – E’ lui l’uomo essenziale della difesa, chiude ogni varco ed è efficacissimo nei recuperi.
PORCU 6 – Si limita a fare l’indispensabile.
FADDA 7 – Bravo in copertura, ottimo nelle ripartenze.
DENTONI 6,5 – Paga un pò l’uscita di Mura, ma con mestiere chiude gli spazi e fa ripartire la squadra.
PIRO 6 – Acciaccato. Disputa comunque una buona gara.
(st CABIDDU 6 – Buon esordio)
MURA 6 – Esce per infortunio. Speriamo recuperi per il derby col Sant’Antioco.
(pt COSSU 6 – In calo rispetto alle prime giornate. Gioca comunque bene)
LEBIU 6 – Anche lui è in calo rispetto alle ultime prestazioni. Sale però nel secondo tempo.
CANCEDDA 7,5 – Il migliore. Sempre pericoloso ed efficace. Un piacere vederlo giocare.
MILEDDU 5 – Il bomber tradisce, e non è la prima volta. Se la squadra non vince la colpa è soprattutto sua che non finalizza il gran lavoro dei suoi compagni.
ALLENATORE – PODDA 6 – La squadra gioca bene. Ma qualche volta non potrebbe provare un’alternativa a Mileddu ?

- LEGGI LE NEWS SPORTIVE
- DISCUTINE SUL FORUM SPORTIVO

Categorie:Senza categoria Tag: , , , ,

CALCIO – Tavolara – Monteponi Iglesias = 1 – 0

20 Dicembre 2005 Commenti chiusi

CALCIO

TAVOLARA – MONTEPONI IGLESIAS = 1 – 0

I verdi olbiesi soffrono sino a metà del secondo tempo
DECIDE UNA ZAMPATA DI CASU
Il Tavolara batte il Monteponi e riconquista il secondo posto

OLBIA. Con una zampata di Armando Casu il Tavolara ha battuto di stretta misura il Monteponi Iglesias e ha riconquistato il secondo posto in cassifica. Non è stato facile per i verdi olbiesi avere la meglio sui rossoblù minerari che, per qualità di gioco, grinta e atteggiamento tattico votato anche all’offensiva, hanno dimostrato di non meritare l’attuale classifica.
Il Tavolara, di fatto, ha dovuto impegnarsi al massimo (non sempre lo ha fatto con la lucidità necessaria) per imporsi nel corso di una gara combattuta e ardua più di quanto non facesse presagire il testa-coda sul duro sterrato dell’Oddone. Di fronte ad un avversario che non ha mai mollato. Usai e company non è che abbiano corso molti rischi, ma si sono fatti imbrigliare troppe volte dal tenace comportamento dei rossoblù ospiti, che hanno accettato la sfida a viso aperto e costretto i verdi galluresi a faticare più del previsto per mettere le mani sui tre punti. Che, alla fine, sono stati incamerati con giusto merito per la tenacia con cui sono stati cercati.
Contro i minerari schierati senza lo squalificato Floris, con in porta il giovane Arrus, per l’improvvisa defezione e fuga di Sbarzaglia, e senza un portiere di riserva, il Tavolara è sceso in campo privo dell’infortunato Caccia, dello squalificato Congiu e con il mister Leggieri in tribuna a scontare una “inibizione a tempo”mcomminatagli in Coppa Italia.
La cronaca parte dal 6′: cross dalla sinistra di Mascia, pallone invitante sotto porta, ampata di Pittalis che ha sfiorato palla con i tacchetti, spedendola fori a fil di palo. Al 16′, altra azione dei verdi: Ferreli ha crossato dalla sinistra, Mascia ha calciato palla al volo, c’è stata un arespinta e poi una mischia sotto porta rossoblù con Pusceddu bravo a spazzare via l’insidia.
Al 28′ il primo serio affondo del Monteponi: Trogu ha calciato palla dal limite e Usai l’ha deviata in corner. Al 33′ ci ha provato ancora Pittalis, su calcio piazzato, ma Arrus gli ha deviato il tiro oltre la traversa. Al 34′ contropiede dei rossoblù innescato da Crobeddu che dalla destra ha pescato tutto solo in area Trogu che con un “piattone” destro ha impegnato Puddu con una parata a terra.
Nel secondo tempo, il Tavolara si è ripresentato con Manrico Porceddu al posto di Pittalis, rimasto negli spogliatoi per il riacutizzarsi di un dolore al solito ginocchio. La prima conclusione a rete (49′) è stata di Mascia: bordata sul corpo di Arrus. Al 55′, Porceddu si è esibito in slalom, ha saltato la difesa, ma al dunque si è impappinato davanti ad Arrus. Al 67′, S.Mura s’è presentato solo in area olbiese e quel che sembrava un gol fatto è stato evitato da Puddu con una deviazione in extremis in corner, che l’arbitro non ha concesso (!).
Al 73′ il gol-partita. Ena (ottima la sua prova) si è sganciato abilmente sulla fascia sinistra e ha effettuato un cross a rientrare: Ferreli di testa ha deviato la palla in porta, Arrus ha risposto con una corta respinta e Casu, arrivato come un falco, l’ha buttata in fondo alla rete, spazzando via ansie e un certo nervosismo che stava crescendo tra le file dei galluresi.
Il Monteponi ha accusato, ma non ha mollato, tanto da rispondere ai tentativi di raddoppio dei verdi con due insidiose conclusioni di Pibiri e Pinna, finite fuori misura a fil di palo.

[ Giovanni Canu ]
- tratto da LA NUOVA SARDEGNA del 19 Dicembre 2005 -

IL COMMENTO
Peccato!
Davvero un peccato non aver portato via punti da Olbia. Peccato perchè il Monteponi ha giocato alla pari con l’attuale seconda forza del campionato. La squadra di Corsini ha giocato a viso aperto, senza timore reverenziale, senza patemi d’animo, con grinta, determinazione e attenzione che non si erano mai viste se non in rarissime occasioni nelle gare precedenti.
Di sicuro la gara di Olbia ha dimostrato che a ranghi completi (o quasi) l’Iglesias può davvero dire la sua contro qualunque avversario (a parte il Tempio probabilmente). Il ritorno dal primo minuto di Pibiri e Trogu è stato importantissimo, la squadra ha giocato, ha avuto occasioni da gol e con un pò di fortuna in più avrebbe potuto portare un risultato utile da questa trasferta.
E se poi ci fosse stato anche Floris ?
Va bene, coi se e coi ma non si va da nessuna parte, ma siamo certi che se la squadra riproporrà la gara fatta col Tavolara i risultati arriveranno. La classifica è brutta, ma le possibilità di riscatto ci sono ancora tutte. Bisogna crederci e giocare con la stessa determinazione messa in mostra col Tavolara.
Speriamo solo che ora non si aggiungano altri problemi (che è successo con Sbarzaglia ?).

TAVOLARA – MONTEPONI IGLESIAS = 1 – 0
RETE -
73′ Casu
ARBITRO - Merella di Sassari

MONTEPONI IGLESIAS
Formazione e Voti GA

ARRUS 7
PUSCEDDU 6,5
MEI 6,5
COGOTTI 6
LOI 6 (st PINNA sv)
PIBIRI 6,5
CROBEDDU 6,5
MEDDA 6
DEMARTIS 6 (st MURA G. sv)
MURA S. 6
TROGU 6,5
ALLENATORE – CORSINI 6

- LEGGI LE NEWS SPORTIVE
- DISCUTINE SUL FORUM SPORTIVO

Riferimenti: LA NUOVA SARDEGNA

Categorie:Senza categoria Tag: , , ,

CALCIO A 5 – Nel derby il Sant’Antioco strapazza il Palmari Iglesias

19 Dicembre 2005 5 commenti

CALCIO A 5

SERIE D
PALMARI IGLESIAS – SANT’ANTIOCO = 1 – 6

NEL DERBY IL SANT’ANTIOCO STRAPAZZA IL PALMARI IGLESIAS
I ragazzi allenati da Gianni Esu vincono ad Iglesias e restano al comando della classifica

Ancora una bella e facile vittoria per il Sant’Antioco Calcetto guidato da mister Gianni Esu.
Era di scena il derby del Sulcis Iglesiente nel campionato di calcio a 5 di serie D fra il Palmari Iglesias, ancora imbattuto e reduce da tre pareggi consecutivi, e il Sant’Antioco, capolista del girone a punteggio pieno. Ad avere la meglio, sul freddo campo all’aperto del quartiere iglesiente, sono stati i lagunari, che hanno battuto senza particolari problemi i padroni di casa e restano quindi in vetta alla classifica con un rullino di marcia ancora immacolato, solo vittorie.
La squadra di Esu ha giocato bene e ha vinto nettamente, seppur in piena emergenza. Tra infortuni, indisponibili e impegni di lavoro, agli antiochensi mancavano una decina di giocatori della rosa, infatti la squadra di Sant’Antioco si è presentata all’appuntamento del derby con solo otto giocatori, che sono tuttavia bastati per ottenere il successo contro un Iglesias arcigno e scorbutico ma inferiore sia tatticamente che tecnicamente alla compagine antiochense.
Eppure la partita era cominciata bene per il Palmari che subito aveva colpito il palo della porta difesa da Alessandro Argiolas con un bel rasoterra, ma è un fuoco di paglia e la squadra lagunare prende subito le redini del gioco. Prima ci prova Carlo Piredda che in proiezione offensiva salta un avversario e lambisce il palo, poi la squadra di Esu passa, con un tiro improvviso e imprendibile di Igor Massa che sorprende il portiere di casa. Il Sant’Antioco continua a premere, Giorgio Murgia prima ci prova con un insidioso tiro deviato in corner, poi scappa in contropiede e serve ancora a Massa un pallone che è solo da depositare in rete per il 2-0. Ci prova anche l’Iglesias, ma Argiolas è sempre ottimo nel respingere le conclusioni dei giocatori di casa. Arriva così il terzo gol antiochense col solito bolide da fuori area di Giorgio Murgia. Nonostante il 3-0 il Sant’Antioco continua a pressare. Arrivano così altre due reti grazie alle conclusioni di Carlo Piredda e ancora di Murgia. Il Sant’Antioco chiude così la pratica nel primo tempo con un 5-0 che dà spazio a discussioni.
Il secondo tempo è più equilibrato, soprattutto perchè i ragazzi di mister Esu rallentano il ritmo, così il Palmari cerca di premere per realizzare il gol della bandiera, ma Argiolas è sempre pronto a chiudere la saracinesca e respinge due belle conclusioni dei padroni di casa. Così è il Sant’Antioco che realizza il sesto gol con una azione personale di Simone Carboni che s’invola sulla fascia e infila il portiere con un preciso rasoterra. Nel finale arriva anche il gol della bandiera per l’Iglesias che mette in rete un pallone vagante in area.
La gara, segnata dal forte vento e dal gran freddo, termina così 6-1 in favore del Sant’Antioco.
La squadra antiochense è stata superiore in tutto al Palmari. Nonostante fosse in emergenza la formazione di mister Esu ha dimostrato ancora una volta di avere a disposizione un organico ottimo e delle buonissime individualità. Da segnalare le prove di Argiolas, Murgia, Piredda e Massa, ma tutti i ragazzi hanno disputato una grande partita.
Il Sant’Antioco resta così in vetta alla classifica a punteggio pieno, cinque partite e cinque vittorie. Mister Esu e la società possono dunque essere pienamente soddisfatti della squadra che hanno costruito che, seppur non avendo ancora espresso la sua piena potenzialità, sta comunque disputando un gran campionato e mantenendo le promesse della vigilia che la vedevano come grande favorita per il salto di categoria.
Adesso ci sarà la sosta natalizia, il campionato riprenderà a Gennaio. Ci sarà dunque tutto il tempo per recuperare gli infortunati e per oliare meglio i meccanismi della squadra.

PALMARI IGLESIAS – SANT’ANTIOCO CALCETTO = 1 – 6
RETI
- Massa I. (2), Murgia (2), Piredda, Carboni S.

SANT’ANTIOCO
Formazione e Voti

ARGIOLAS 7
LOCCI 6,5
PIREDDA 7
ORRU’ 6,5
MASSA I. 7
MURGIA 7
CARBONI S. 7
MEREU G. 6,5
ALLENATORE – ESU 7


Riferimenti: FORUM SPORTIVO

Categorie:Senza categoria Tag: , , , , , ,

ALTRI SPORT – I risultati

19 Dicembre 2005 Commenti chiusi

ALTRI SPORT

I RISULTATI

CALCIO A 5

SERIE C1
MEDITERRANEA CARBONIA
- Alexander Villasor = 2 – 6

CLASSIFICA
Karalis – 24
Audax Sanluri, Alexander Villasor – 21
Elmas 01 – 19
Sa Ruxi Sarroch – 18
Alguer, Atl.Trexenta – 16
Teleco – 15
Quart. Marina – 14
Cagliari 2000 – 12
Farcana – 10
MEDITERRANEA CARBONIA - 9
Sporting Lanusei – 7
Loceri – 1

SERIE C2 – Girone B
SAN PIO X IGLESIAS - Ro.Me.Sestu = 4 – 6
SPORTING CALASETTA - S.G.Flumini = 2 – 2

CLASSIFICA
Ro.Me.Sestu – 22
San Mauro Monserrato – 16
SPORTING CALASETTA, Bianco e Nero, Club San Paolo, Tiedo Assemini – 15
Sinnai – 9
Mediterranea Cagliari – 8
Domusdemaria – 7
S.G.Flumini – 6
Valle del Pardu – 5
SAN PIO X IGLESIAS - 3

SERIE D – Girone B
PALMARI IGLESIAS – SANT’ANTIOCO = 1 – 6

CLASSIFICA
SANT’ANTIOCO - 12
Decimomannu – 9
Villacidrese – 7
C’è Chi Ciak Serramanna – 4
PALMARI IGLESIAS, Campidania S.Gavino – 3
Serrenti – 1
Circolo Sportivo Serrenti – 0
Alexander Villasor – 6* (*fuori classifica)

CALCIO FEMMINILE

SERIE C
CARBONIA
- Serdiana = 4 – 0

CLASSIFICA
CARBONIA - 25
Gruppo A – 22
Azzurra 2001 – 19
Porto Torres – 15
Villasor – 14
Assemini 2000 – 13
Serrenti – 10
Ogliastra – 8
Macopsissa – 7
Serdiana – 4
Chicas Laconi – 1

VOLLEY

SERIE B1
VBA OLIMPIA SANT’ANTIOCO - Sinis Arborea = 3 – 1

CLASSIFICA
Perugia, Bastia Umbra – 24
Ostia – 23
Meridiana Olbia – 22
Fabriano – 17
Orte – 16
Falconara – 15
VBA OLIMPIA SANT’ANTIOCO - 14
Grottazzolina – 13
Castelfidardo, Terni – 12
Potentino – 10
Arborea – 7
Arcosiana Uta – 1

SERIE C
Solo Volley SS – CALASETTA = 1 – 3
NUXIS - Quartucciu Ncl 75 = 3 – 1
SULCIGRAF CORTOGHIANA - Stella Azzurra = 0 – 3

CLASSIFICA
Serramanna – 25
Galmarket Isa – 24
Monastir – 23
Eurospin Alghero, Ittiri – 21
CALASETTA - 19
Solitari Olbia – 12
NUXIS - 11
Macomer, Stella Azzurra – 10
Quartucciu Ncl – 9
Audax Quartucciu – 7
SULCIGRAF CORTOGHIANA, Solo Volley – 5
Arborea – 2

SERIE C FEMMINILE
Airone Tortolì – SANT’ANDREA GONNESA = 0 – 3

CLASSIFICA
Porto Cervo Marina – 29
Aurora 2e24 – 27
Pgs S.Paolo – 24
Kolbe – 20
Aquila – 19
SANT’ANDREA GONNESA - 16
Eurocarni Serramanna – 15
Delta Coop – 13
Accadueo Deledda – 12
Ariete Oristano – 11
San Giuseppe – 10
Erreceramica Sassari 2001, Monte Linas – 7
Airone Tortolì – 0

Categorie:Altri Sport Tag: , ,

CALCIO – Tutti i risultati

19 Dicembre 2005 Commenti chiusi

CALCIO

TUTTI I RISULTATI

ECCELLENZA REGIONALE
Tavolara – MONTEPONI IGLESIAS = 1 – 0

CLASSIFICA
Tempio – 36
Tavolara – 30
Tortolì – 29
Budoni – 27
Castelsardo – 22
San Teodoro – 19
Tharros – 18
Selargius, Samassi – 17
Taloro Gavoi, Quartu 2000 – 16
Ghilarza – 15
La Palma Alghero – 14
MONTEPONI IGLESIAS, Macomer, Gialeto – 11

PROMOZIONE REGIONALE
SANT’ANTIOCO - Sarroch = 0 – 0
Pula – CARBONIA = 0 – 0

CLASSIFICA
Villasimius – 33
CARBONIA - 26
Nuova Monreale – 24
Asseminese, Sant’Elena – 23
Sinnai – 21
Decimomannu – 19
Guspini – 18
Muravera, Sarroch – 17
Pula, Mandas – 16
San Sperate – 13
SANT’ANTIOCO, Gemini Pirri – 10
Villanovatulo – 9

PRIMA CATEGORIA Girone B
FERMASSENTI – CARLOFORTE = 0 – 0
SGUOTTI
- Solarussa 95 = 1 – 1
Arbus – SAN GIOVANNI = 1 – 1

CLASSIFICA
Sanluri – 30
FERMASSENTI - 29
Arbus – 28
CARLOFORTE - 27
Solarussa – 25
Isili – 22
Villacidro – 20
Senorbì – 18
Decimoputzu, Arixi – 16
Serramanna – 15
Azzurra 88 – 14
SAN GIOVANNI, Orrolese – 12
Masullese – 11
SGUOTTI - 8

SECONDA CATEGORIA Girone B
Sardara – SANTADI = 1 – 0
VILLAPERUCCIO - Villasor = 2 – 0
Siliqua – DOMUSNOVAS = 2 – 1
ANTAS CLUB - Assemini 80 = 1 – 3
Giesse Assemini – IS URIGUS = 5 – 3
Pabillonis 97 – GONNESA = 1 – 2
CALCIO IGLESIAS – VILLAMASSARGIA = 2 – 2

CLASSIFICA
Siliqua – 35
Sardara – 28
GONNESA - 27
Villasor – 25
SANTADI, CALCIO IGLESIAS, VILLAPERUCCIO - 23
Assemini 80 – 20
Giesse Assemini – 19
IS URIGUS, Pabillonis 97 – 18
Golapini – 16
Aurora – 14
VILLAMASSARGIA - 13
DOMUSNOVAS - 9
ANTAS CLUB - 1

TERZA CATEGORIA Girone E
Atl.Cortoghiana – Barbusi = 2 – 0
Cullurgioni Giba – Portoscuso = 1 – 2
Musei – N.Tegula Teulada = 4 – 3
Nebidese – Calasetta = 3 – 1
Serbariu – Buggerru = 1 – 2
Terresoli – Bindua = 5 – 1
Tratalias – Cortoghiana 2005 = 2 – 1

CLASSIFICA
Terresoli – 24
Portoscuso – 23
Tratalias – 21
Musei – 20
Buggerru – 19
Atl. Cortoghiana – 17
Serbariu – 16
Nuovo Tegula, Bindua, Cullurgioni Giba – 10
Nebidese – 5
Cortoghiana 2005 – 4
Calasetta – 3
Barbusi – 2

Categorie:Senza categoria Tag: , ,

CALCIO – Bomber e Top 11

16 Dicembre 2005 Commenti chiusi

CALCIO

I MARCATORI DEL SULCIS IGLESIENTE
Dopo 13 giornate

Il bomber Tore Napoli resta a secco per la seconda giornata consecutiva e anche la Fermassenti si blocca sullo 0-0. Il capocannoniere del Sulcis Iglesiente non potrà nemmeno migliorare il suo score in quanto sarà squalificato e sarà il grande assente nel big-match di domenica contro il Carloforte.
Possono approfittarne i suoi inseguitori, Ghisu del Villaperuccio e Piredda dell’Is Urigus, quest’ultimo ancora a segno nella sconfitta della sua squadra col Gonnesa.
Fra i primi della classifica a segno Atzori del Santadi (a quota 9) e Piloni del Sant’Antioco (8).
Comincia ad affacciarsi nelle zone alte il bomber del Carbonia, Michele Mileddu, salito a quota sei reti.

CLASSIFICA
17 RETI – S.Napoli (Fermassenti)
10 RETI – Ghisu (Villaperuccio), Piredda (Is Urigus)
9 RETI – Atzori (Santadi)
8 RETI – Floris (Monteponi Iglesias), Piloni (Sant’Antioco), Caddeo L. (Santadi)
6 RETI – Mileddu (Carbonia), Comparetti, L.Peloso (Carloforte), Canè (Villamassargia)
5 RETI – Cancedda, Floris (Carbonia), Ghisu (Fermassenti), Cani (San Giovanni), Pascai (Calcio Iglesias), Ollosu (Villamassargia), Friargiu (Gonnesa)

TOP 11 DELLA SETTIMANA
13a GIORNATA

SABIU – Carloforte
MELIS D. – Fermassenti
SERRA D. – Sguotti
GATTUSO – Carloforte
PIRAS – Carbonia
MURA – Carbonia
CIMMINO – Carloforte
DENTONI – Carbonia
PEDDIS – Domusnovas
MILEDDU – Carbonia
FADDA Matteo – Villaperuccio

ALLENATORE – SERPI (Villaperuccio)

____________________________________________________________

- LEGGI LE NEWS SPORTIVE
- DISCUTINE SUL FORUM SPORTIVO

Categorie:Senza categoria Tag: ,

CALCIO – Tabellini dell’ultima giornata

16 Dicembre 2005 Commenti chiusi

CALCIO

TABELLINI DELLE GARE DELL’11/12/2005

PRIMA CATEGORIA Girone B – 13a giornata
FERMASSENTI – ARBUS = 0 – 0
FERMASSENTI -
Boi, Melis D., Mei, Melis V., Poles, Carrus, Melis N., Anedda, Fallico F. (st Spada), Napoli, Fallico C.

CARLOFORTE – VILLACIDRO = 1 – 0
RETE:
8′ Cimmino
CARLOFORTE - Sabiu, Ferrara, Rivano (pt Bonifai), Feola (st Parodo), Napoli, Gattuso, Cimmino, Poncellini, Peloso L. (st Uras), Pala, Biggio

SENORBÌ – SGUOTTI = 2 – 2
RETI:
6′ Diana M. , 94- Serra D. (rig)
SGUOTTI ? Cabras, Valentino, Serra D., Cadoni, Sanna, Pusceddu (st Serra M.), Cappai, Diana A., Perseo (st Arca), Maccioni, Diana M.

SOLARUSSA – SAN GIOVANNI = 2 – 1
RETE:
10′ Badalamenti (rig)
SAN GIOVANNI - Cocco, Manca (st Sairu), Mosino, Badalamenti, Calaresu, Cuccuru, Galzerino, Sanna A., Sanna E., Lilliu (st Zucca), Ghisu

CLASSIFICA
Sanluri – 30
FERMASSENTI - 28
Arbus – 27
CARLOFORTE - 26
Solarussa – 24
Isili – 19
Senorbì – 18
Villacidro – 17
Arixi – 15
Serramanna, Azzurra 88 – 14
Decimoputzu – 13
SAN GIOVANNI, Masullese – 11
Orrolese – 9
SGUOTTI - 7

PROSSIMO TURNO
Arbus – SAN GIOVANNI
FERMASSENTI – CARLOFORTE
SGUOTTI - Solarussa 95

SECONDA CATEGORIA Girone B – 13a giornata

ANTAS CLUB – PABILLONIS 97 = 1 – 3
RETE:
16′ Frau
ANTAS CLUB - Serra, Corda, Soddu (st Pusceddu), Pintus, Piras En., Farci, Piras Em. (st Demuru), Boi, Pinna, Forresu, Frau

DOMUSNOVAS – GOLAPINI = 1 – 1
RETE:
80′ Peddis
DOMUSNOVAS - Guaita, Villasanta, Deligia, Cabitza, Vacca, Cannas, Peddis, Filindeu, Pitzalis (st Piras), Carta (st Cossu), Saba

IS URIGUS – GONNESA = 1 – 2
RETE:
15′ Deidda (G), 70′ Piredda (I), 90′ Murenu (G, rig)
IS URIGUS - Frau, Maccioni, Mereu, Madeddu, Locci An., Carrus (st Milia), Locci Al., Dessì (st Ariu), Giordi R., Piredda, Giordi E.
GONNESA - Piroddi, Lenzu, Mascia, Murenu, Muscas, Casu, Podda, Frau, Saba (st Diana), Deidda (st Pinna), Friargiu

SANTADI – VILLAPERUCCIO = 1 – 3
RETI:
30′ Atzori (S), 65′ Fadda Mat.(V), 69′ Frongia (V), 75′ Fadda Mat. (V)
SANTADI – Basciu, Murroni, Caddeo S. (st Scano), Atzeni, Impera, Piredda, Castisinzu (st Melis), Carvone, Atzori, Caddeo L., Mei (st Uccheddu)
VILLAPERUCCIO - Cara, Bardi L., Murgia, Pau (st Fadda M., st Porceddu), Serpi, Usai, Bardi F., Vincis (st Melis), Ghisu, Fadda Mat., Frongia

VILLAMASSARGIA – GIESSE ASSEMINI = 1 – 3
RETE:
75′ Ollosu
VILLAMASSARGIA - Cocco, Mereu, Congiu S., Tronci, Congiu A. (st Perra), Pinna G., Caredda, Ollosu, Pau (st Pili), Canè, Pinna F.

VILLASOR – CALCIO IGLESIAS = 2 – 2
RETI:
49′ Aramu, 60′ Catalano (rig)
CALCIO IGLESIAS - Pisu, Casula (st Mancosu), Scano, Catalano, Dessì, Macis, Pilia, Farci, Pascai, Aramu , Stocchino

CLASSIFICA
Siliqua – 32
Villasor, Sardara – 25
GONNESA - 24
SANTADI - 23
CALCIO IGLESIAS - 22
VILLAPERUCCIO - 20
IS URIGUS, Pabillonis 97 – 18
Assemini 80 – 17
Giesse Assemini – 16
Aurora – 14
Golapini – 13
VILLAMASSARGIA - 12
DOMUSNOVAS - 9
ANTAS CLUB - 1

PROSSIMO TURNO
ANTAS CLUB - Assemini 80
CALCIO IGLESIAS – VILLAMASSARGIA
Giesse Assemini – IS URIGUS
Pabillonis 97 – GONNESA
Sardara 83 – SANTADI
Siliqua – DOMUSNOVAS
VILLAPERUCCIO - Villasor

TERZA CATEGORIA Girone E
Barbusi – Serbariu = 2 – 5
Bindua – Atl. Cortoghiana = 0 – 3
Calasetta – Tratalias = 2 – 7
Cortoghiana 2005 – Cullurgioni Giba = 2 – 4
Musei – Nebidese = 4 – 1
Nuovo Tegula – Buggerru = 2 – 4
Portoscuso – Terresoli = 0 – 1

CLASSIFICA
Terresoli – 21
Portoscuso – 20
Tratalias – 18
Musei – 17
Buggerru, Serbariu – 16
Atl. Cortoghiana – 14
Nuovo Tegula, Bindua, Cullurgioni Giba – 10
Cortoghiana 2005 – 4
Calasetta – 3
Barbusi, Nebidese – 2

PROSSIMO TURNO
ATLETICO CORTOGHIANA – BARBUSI
CULLURGIONI GIBA – PORTOSCUSO
MUSEI – NUOVO TEGULA TEULADA
NEBIDESE – CALASETTA
SERBARIU – BUGGERRU
TERRESOLI – BINDUA
TRATALIAS – CORTOGHIAMA 2005

Categorie:Senza categoria Tag: , , , ,